Metalli battuti in foglia

Metalli preziosi

foglia oro

I più antichi metalli battuti sono senza dubbio l’oro e l’argento puri oppure in lega tra loro: la loro malleabilità consente di ottenere foglie dello spessore di circa 0,1 µ. Leghe di oro e argento con altri metalli nobili danno luogo a foglie con colorazione e caratteristiche differenti.

Per merito della bassa tendenza all’ossidazione, le leghe ad alto tenore di oro sono indicate per tutte quelle le applicazioni a contatto con l’ambiente esterno o con un ambiente particolarmente aggressivo, come ad esempio quello marino.

Metalli non preziosi

leghe metalliche

Tali prodotti vengono ottenuti per mezzo della battitura di leghe metalliche a base di rame e zinco (similori) oppure da alluminio, fino a ottenere foglie dello spessore di circa 0,3 µ. Di norma si applicano utilizzando colle all'acqua o colle cosiddette grasse, cosiddette anche "missioni", su superfici appositamente preparate.

In genere sono sensibili alle radiazioni UV, all'umidità e alla temperatura: si consiglia pertanto di conservarli nelle confezioni originali al riparo dalla luce solare e a una temperatura ambiente di circa 18-23 °C.

Share by: